Crea sito

Polca dei mercati (Piazza/Berti)

SCARICA LA CANZONE QUI

Venite o gente (D-) venite all'aria fresca (G-)

perché è mattino (A) e il sole (A7) già spuntato (D-)

a Monghidoro (D) è giorno (D7) di mercato (G-)

chi fa la spesa (A), chi viene a passeggiar (D-)

 

Venite o donne (D-) che qui c'è l'abbondanza (G-)

e ci si trova (A) qualunque (A7) mercanzia (D-)

chi vende il pane(D), chi porta (D7) l'allegria (G-)

e chi l'amore (A) ci spera (A7) d'incontrar (D)

 

C'è l'ortolano (D), il fabbro, il calzolaio (A7)

C'è il pasticcer (A) che frigge le cimbelle (D)

C'è poi la zingara (D) che legge nelle stelle (G)

e mezzogiorno (A) fa presto ad arrivar (D)

 

Venite in piazza (D-) ragazze da marito (G-)

che sotto l'arco (A) ci stanno (A7) i giovincelli (D-)

e poi c'è quello (D) che canta (D7) gli stornelli (G-)

la Campagnola (A) e l'Internazional (D-)

 

Venite o donne (D-) venite ad ascoltare (G-)

Quel fatto lieto (A), quell'aria (A7) commovente (D-)

Tutta la storia (D) tenetevela (D7) a mente

Che domattina (A) l'avrete (A7) a ricordar (D)

 

C'è l'ortolano (D), il fabbro il calzolaio (A7)

c'è il pasticcer (A) che frigge (A7) le ciambelle (D)

c'è poi la zingara (D7) che legge nelle stelle (G)

e mezzogiorno (A) fa presto ad arrivar (D)