Crea sito

8 marzo 1917

La guerra consumò con le sue fiamme
uno spettrale mondo alla deriva
il pianto delle mogli e delle mamme
gridò vendetta e prese iniziativa.

Nella città del cesare Nicola
le donne in piazza invocano la pace
l'armata dei Cosacchi le consola
a fucilate dritte nel torace.

Si stringono più forte nel cordone
e dan l'esempio al popolo civile
cantando l'inno dell'insurrezione.

Il drago liberato dal cortile
propaga i fuochi della ribellione
rivoluzione è sempre un femminile.

Leggi anche: